Under 19: intervista a coach Marco Giovani


A pochi giorni dall'inizio della seconda fase per gli Under 19, abbiamo incontrato coach Giovani per un breve resoconto sulla squadra da lui allenata.

1) Primi nel girone B toscano. Un cammino pieno di successi che ha portato la squadra ad imporsi nella zona costiera regionale. Sono state confermate le attese o si è andato più in là del previsto...
Ad inizio stagione sapevamo di avere una buona squadra in grado di potersi qualificare per la seconda fase. Sicuramente società come Ghezzano e Lucca partivano con il favore del pronostico.

2) Quale è stato il miglior momento della stagione e quale quello con le più grandi difficoltà...
Il girone di andata è stato tutto molto esaltante. Le cose sono sempre andate bene da tutti i punti di vista. Nel girone di ritorno invece abbiamo avuto piu problemi; alcuni infortuni (Pinna,Benicchi,Fanciulli) ci hanno costretto a modificare un po il nostro gioco ed alla lunga ne abbiamo risentito anche da un punto di vista atletico.

3) In cosa è migliorato il gruppo in questi sei mesi di pallacanestro...
Oltre ad un buon miglioramento tecnico e fisico, il gruppo, rispetto lo scorso anno, è sicuramente migliorato nell'approccio alle gare, soprattutto quelle esterne. Ha acquisito sicurezza e consapevolezza dei propri mezzi, non perdendo però mai il rispetto verso gli avversari. Margini di miglioramento ce ne sono ancora e bisognerà continuare a lavorare duro in palestra!

4) Sui singoli, qualche riflessione da fare?
Diciamo che sono soddisfatto di tutti i giocatorii. Sicuramente il ritorno di Casetta e Broscenco da Grosseto ci ha permesso di migliorare sia da un punto qualitativo che numerico, ma un plauso va sicuramente a tutti, al gruppo dei 95 che ha messo sul campo la propria esperienza ed ai ragazzi del 96 che non hanno minimamente risentito del fatto di incontrare spesso squadre con ragazzi di un anno piu grande.

5) La seconda fase ci vedrà impegnati nel girone G di Classificazione. Presentaci le squadre che andremo ad affrontare...
La prima squadra che affronteremo sarà Fucecchio, quinta classificata del girone D, stando alle statistiche il loro punto di forza dovrebbe essere l'attacco, mentre qualche problema potrebbero averlo nella parte difensiva. Empoli (quarta classificata) invece dovrebbe essere una squadra che basa il proprio gioco sull'intensità difensiva. Ci sono poi le due senesi, Maginot (prima del girone A) e Costone (terza classificata). Squadre molto equilibrate in ambo i reparti.

6) Quale squadra ritieni la più pericolosa del girone e perchè...
Sicuramente stando ai risultati visti nella prima fase la Maginot dovrebbe avere grandi ambizioni a fronte delle due sole sconfitte, ma credo che anche il Costone non sia da meno; entrambe erano nello stesso girone e si sono spartite la posta tra andata e ritorno.

7) Tre appelli: uno ai tuoi giocatori, uno ai tifosi e simpatizzanti, uno ai genitori...
Ai miei giocatori posso solo chiedere di continuare ad allenarsi con continuità e passione, e ad affrontare le gare una alla volta come se fossero tutte finali. Per i tifosi un invito al palazzetto durante le partite casalinghe ed un ringraziamento per il sostegno fin qui avuto, basta che si rimanga sempre nell'ambito sportivo e che non si vada oltre. Per quanto riguarda i genitori di continuare a divertirsi seguendo i propri figli, consapevoli che per qualsiasi chiarimento io e tutti i membri della società siamo sempre disponibili per un eventuale confronto nei termini e nelle sedi appropriate.

---

Come appendice all'intervista, un breve video montato da Giovanni Pinna, babbo di uno dei nostri ragazzi, sempre disponibile per il settore multimediale...


{VIDEOESTERNO1}