Up & Down del weekend - n°5


UP

Tommaso Germani (Under 18): questa volta tocca a lui prendere per i capelli la squadra e condurla alla vittoria. Doppia-doppia da 19 punti e 10 rimbalzi, più ben 8 falli subiti, per un totale di 22 di valutazione finale. L'unica nota stonata sono i tiri liberi dove viaggia con il 50%: troppo poco per un 17enne abituato ad andare spesso in lunetta...

Sebastiano Perillo e Andrea Benedetti (Under 18): entrambi dalla panchina danno un solido contributo. Il primo mettendo a segno la "bomba" del pareggio che vale il supplementare, così come i siluri nei minuti successivi. Il secondo tira poco e bene, ma cattura anche 5 rimbalzi, recupera altrettanti palloni e serve 2 assist. Ottimo contributo per i due 2002...

Lorenzo Costaglione e Luigi Ballerano (Under 15 e Under 14 - foto): il doppio campionato non è semplice e richiede il doppio delle energie sia fisiche che mentali. Nella facile partita di sabato contro l'Invictus Livorno fanno registrare un'altra doppia-doppia che serve a trascinare l'intero gruppo. Domenica nel big match con gli Under 15 sono gli unici a dimostrare di poter stare in campo e di fare più cose positive che negative. Speriamo il livello rimanga tale il più a lungo possibile...

Federico Costaglione (Esordienti): in una partita vinta di 7 punti a Follonica con lui sul parquet il plus/minus è di +25. Lo scorso anno non ci ricordiamo un tempino perso dagli Aquilotti, con Federico in campo, sia in campionato che nei tornei contro Virtus Bologna, Don Bosco Livorno o Cecina. Difende, serve i compagni e fa canestro: difficile chiedere di più...

 

DOWN

Nicola Sciortino (Under 18): se andiamo a vedere i suoi numeri non sono niente male contro la Pielle, ma in un momento di difficoltà come quello di ora per l'infortunio di Picchianti, gioca solo 20 minuti condizionato dai falli. A 17 anni bisogna capire ciò che si può e quello che non si può fare a seconda di dove giochi. In questo caso c'è necessità che rimanga in campo il più possibile, ma se si tira fuori da solo i discorsi servono a poco...

Giacomo Solari e Daniele Cerulli (Under 15): il primo questa volta stecca sbagliando l'impossibile in contropiede e non dando mai segnali di capire le fasi del gioco. Il secondo continua la sua guerra col canestro nonostante negli anni passati sia stato precoce nel muovere la retina. Purtroppo per loro due (ma non sono gli unici) i limiti fisici sono evidenti contro squadre come Grosseto. Ma per atleticità e testa si potrebbe fare molto meglio...