Nuovo decreto, nuove regole


Purtroppo torniamo a fare un passo indietro dopo i risultati raggiunti in questi ultimi mesi. L'attività non si fermerà, ma dovrà ridimensionarsi a seguito del decreto governativo presentato ieri sera. In attesa di linee guida federali, possiamo tracciare un primo bilancio di questi mesi che ci ha visto tornare in campo sin da giugno. A settembre abbiamo iniziato con le partite amichevoli (ben 10 incontri) che ci hanno visto confrontarci tra noi e con le formazioni di Grosseto, che ringraziamo ancora una volta per la disponibilità. Dagli Under 20 agli Under 13 abbiamo fatto il possibile per tenere i ragazzi impegnati oltre l'orario classico di allenamento. La federazione aveva previsto d'iniziare i campionati più importanti entro la prima metà di novembre, per poi lasciare spazio anche ai più piccoli. Come detto però la pandemia ha visto un'impennata che ci rifermerà, in parte, un'altra volta. Vediamo però il bicchiere mezzo pieno, visto che non chiuderanno le strutture sportive e quindi i ragazzi potranno allenarsi regolarmente e non andare a scaldare il murello di piazza. Ci saranno delle restrizioni da rispettare, ma ci siamo già passati mesi fa. Sperando che a novembre tutto torni nella normalità...

 

AGGIORNAMENTO AL 20 OTTOBRE

Il basket italiano sospende l’attività agonistica solo per quanto riguarda il Minibasket. Dopo una giornata di riunioni a vari livelli, compresa l’ultima con il Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora e il presidente del CONI Giovanni Malagò, la FIP ha stabilito la linea di interpretazione del DPCM del 19 ottobre sulla base dell’interesse nazionale e regionale dell’attività agonistica. Di fatto, non esistendo un confine netto per definire l’attività provinciale vietata dal provvedimento governativo, così come deciso dalla FIPAV tutti i campionati sono stati considerati di interesse nazionale e regionale, mentre il Minibasket, come attività di avviamento e formazione, rientra nelle casistiche previste per la prosecuzione dell’attività solo a livello individuale senza contatto e con distanziamento.

“Giocheremo tutti i campionati fino all’Under 13, mentre nel Minibasket i bambini faranno attività distanziata” ha dichiarato il presidente della FIP Gianni Petrucci a La Gazzetta dello Sport.

Di fatto l’attività individuale sarà riservata solo agli atleti non tesserati per i campionati federali ma solo per il Minibasket (quest’anno la prima annata non in regime di vincolo è quella 2009). Le Regioni che hanno programmato il via dei campionati senior nel weekend come Emilia Romagna e Toscana proseguiranno regolarmente nell’attività già calendarizzata.

L’unica a fermarsi sarà la Lombardia, dove l’ordinanza 620 della Regione – più restrittiva rispetto al DPCM – resterà in vigore fino al 6 novembre bloccando tutta l’attività – allenamenti compresi – di tutte le categorie regionali senior e giovanili maschili e femminili.