Quattro chiacchiere col Presidente


Abbiamo incontrato il nostro Presidente Roberto Verdile. Con lui abbiamo parlato dell'attività in palestra del nostro movimento. Una panoramica a 360° sulle aspettative del basket argentarino per questa stagione.

L'anno sportivo inizia con una notizia che ha deluso tutti gli appassionati della pallacanestro santostefanese: niente Prima Squadra. Considerazioni al riguardo.

Dopo 15 anni della nostra gestione, dove per alcuni di questi abbiamo rappresentato la massima espressione dello sport locale anche con una parentesi in serie “D” ed in alcune circostanze di grande esaltazione, è arrivato il momento di fermarci; le cause di questa sosta sono molteplici e già sono state elencate. Sicuramente non stiamo a guardare ma a riprogrammare il futuro per una squadra senior.

Il settore giovanile e soprattutto il minibasket sono il fiore all'occhiello del sodalizio argentarino.

Da sempre abbiamo coltivato il settore giovanile ed il minibasket, ed anche in questi settori ci siamo tolti delle soddisfazioni. Insieme alla crescita dei giocatori è giusto sottolineare quella dallo staff tecnico.

Entrando più nello specifico andiamo ad esaminare le formazioni del settore giovanile. Gli Under 19 Regionali sono chiamati ad un torneo dove li porterà all'altro estremo della Toscana. Ritorna Broscenco e forse non si pescherà tra le fila degli Under 17 per completare delle soddisfazioni la rosa. Aspettative.

Il campionato Under 19 è lungo e massacrante ma sono convinto che la nostra squadra saprà regalarci delle soddisfazioni. Il roster a disposizione di Coach Giovani è buono ed affiatato con alcuni giocatori che sapranno fare la differenza.

Gli Under 17 invece sono chiamati a disputare un campionato difficile in quanto la squadra è mista con diversi '99.

Per gli Under 17 prevedo un campionato in salita. Sicuramente hanno le caratteristiche di una squadra che lotta, ma contro hanno l'età media e la poca esperienza di troppi giocatori. Al momento la rosa è ristretta.

Gli Under 14 dovrebbero sulla carta continuare il percorso di crescita che li ha visti due anni fa laurearsi campioni provinciali e lo scorso tra le prime 4 squadre del proprio girone.

Gli Under 14 sono la mia croce e la mia delizia. Sono in crescita tecnica, ma fermi al palo in quella fisica. Mi dispiacerebbe se mancasse il famoso soldo per fare la lira.

Anche per gli Under 13 si prospetta un torneo difficile. Questa invece sarà una squadra mista 2001-2002.

Questa squadra deve giocare e fare esperienza. Renderanno agli avversari differenza di età e di chili, ma sono un gruppo affiatato anche se indietro tecnicamente. Sono un cantiere aperto e mi ricordano quelli del '95.

Considerazioni anche sulle due formazioni Esordienti.

L'esperienza che i 2002 faranno nel campionato Under 13 tornerà utile in questo torneo, unita alla capacità di alcuni elementi di fare la differenza. Non dimentichiamo che questo campionato è l'inizio nella formazione dei giocatori. Per i 2003 sarà durissima, ma il campionato di quest'anno sarà utilissimo per gli obbiettivi della prossima stagione.
Il minibasket come sta?

Il nostro Minibasket è molto in salute. I bambini frequentano la palestra con entusiasmo, seguiti sempre con molta attenzione. Quest'anno intensificheremo l'attività a livello di tornei provinciali per dar modo ai praticanti di confrontarsi con altre realtà, oltre alla partecipazione ai campionati Aquilotti e Scoiattoli

Mentre il Babybasket non è ancora iniziato. Di cosa si tratta?

Il Babybasket o Miniminibasket o Microbasket come viene chiamato in altre parti, inizierà tra la fine di ottobre ed i primi di novembre. E' una nostra iniziativa gratuita. Oltre essere una Società Sportiva siamo anche un Centro di Avviamento allo Sport: l'idea è quella di dare ai bambini/e dai tre ai quattro anni la possibilità di svolgere un'attività ludico motoria per arrivare al giocosport.

Per finire apriamo una parentesi su Luca Schiano. Dove giocherà quest'anno e quali saranno le previsioni sul suo utilizzo.

Luca quest'anno gioca a Firenze in Legadue Silver in una Società ambiziosa ma in un campionato tosto. Prevedo alla lunga un buon minutaggio per lui se saprà capire il suo ruolo ed il contesto in cui si trova. E' salito su un buon treno: che se lo sappia mantenere.