Resoconti finali: UNDER 14


Una stagione lunga per i ragazzi di coach Busonero che non sono riusciti nell'impresa di arrivare alle Final Four per il titolo regionale. Vincitrice è poi risultata Pontedera su Cerlatdo, entrambe squadre incontrate dai nostri nel girone della seconda fase contro cui abbiamo perso di poco in tutti e quattro gli incontri, soprattutto contro Pontedera al Pispino sconfitti solo al supplementare. Per noi arrivare tra le prime due del nostro girone alla prima fase ha significato moltissimo, perchè ha di certo migliorato il piazzamento dello scorso anno; secondi solo a Grosseto ma per differenza punti, abbiamo preceduto squadre attrezzate quali Follonica, i 2005 di Cecina, Pielle Livorno, Donoratico. Da fine ottobre ad inizio marzo la nostra cavalcata è stata incessante trovando solo passi falsi nei due derby fuori casa a Grosseto prima e Follonica dopo. Per il resto siamo rimasti imbattuti al Pispino con una striscia di vittorie consecutive che è durata più di un anno. Diverse vittorie da segnalare, una su tutte quella in casa contro Grosseto con la "bomba" del sorpasso di Lorenzo Cerulli a 5 secondi dal termine, e alcuni successi lontano dalle mura amiche frutto di prestazioni convincenti (a Livorno sponda Pielle, a Rosignano, a Cecina). Nella seconda fase come detto ci siamo trovati di fronte Certaldo e Pontedera perdendo tutti e quattro gli incontri, ma combattendoli tutti con il massimo divario negativo di 8 punti contro i primi in casa, mentre contro Viareggio e Versilia abbiamo fatto cappotto senza patemi particolari. Alla fine la nostra stagione ci ha visto andare in campo 26 volte in partite ufficiali dove ci siamo affermati in 20 di queste. A queste bisogna aggiungerci altre 11 amichevoli giocate sin da settembre che ci hanno permesso di trovare il ritmo campionato e di mantenerlo durante le festività natalizie e pasquali.

Dal punto di vista tecnico invece c'è da dire che è stata una stagione importante con parecchie novità. Intanto al nostro gioco fatto di pressione a tutto campo abbiamo aggiunto la difesa a zona che è stata determinante in alcuni frangenti. I ragazzi in campo si sono abituati a ragionare di più, a leggere le situazioni, cosa che ha aiutato parecchio su entrambi i lati del campo. Ci sarà ancora molto da migliorare, soprattutto dal punto di vista della personalità e dei fondamentali, cosa su cui non si smetterà mai d'imparare. Il prossimo anno ci attente un torneo Under 15 che si preannuncia tosto visto che qualche ragazzo dei nostri potrebbe fare esperienza altrove in campionati di livello superiore. Di questo però vi aggiorneremo strada facendo.